IL DRONE

IL DRONE


Da circa un secolo, il concetto di drone è comunemente abbinato a un veivolo sprovvisto di pilota, ossia un UAV (Unmanned Aerial Vehicle), tradotto in italiano con l’acronimo APR (Aeromobile a Pilotaggio Remoto).

La definizione di drone (APR) è:

“mezzo aereo che si distingue per l’assenza del pilota umano a bordo, il cui volo può essere comandato da diverse tipologie di controllo, sempre gestite in remoto da terra". Quanto è usato per scopi sportivi o funzioni ricreative è definito aeromodello e il suo utilizzo disciplinato dal Regolamento Enac che gli riserva un’intera sezione. Diventa invece sistema aeromobile a pilotaggio remoto (SAPR) quanto è impiegato per svolgere attività professionali, specializzate o scientifiche, cioè, non ricreative. In quest’ultimo caso è anche assoggettato alle previsioni del Codice della Navigazione, oltre che disciplinato dal medesimo Regolamento Enac.

Oggi il drone è un valido supporto nella fase delle investigazioni e delle indagini difensive.

Lo Studio Balistico 911 utilizza il drone sottoponendo la scena del crimine a riprese video-fotografiche, permettendo il raggiungimento di zone altrimenti inaccessibili, evitando l'inquinamento e l’alterazione del quadro probatorio e offrendo successivamente in tribunale un quadro esaustivo della scena dell’evento.